La dispersione scolastica in Italia

Di Suor Anna Monia Alfieri

Secondo i dati Invalsi si stima che la dispersione scolastica totale, implicita ed esplicita, superi il 20% . La curva della deprivazione culturale si impenna nel Sud Italia ove decresce la curva del Pluralismo educativo.

1. La % di giovani nella fascia di età compresa tra i 18 e i 24 anni che abbandonano precocemente l’istruzione e la formazione è stata del 13,5 % nel 2019, il tasso di abbandono scolastico resta ben al di sopra della media UE del 10,2 % e si situa a notevole distanza dal parametro di riferimento UE 2020 del 10 %.

2. la dispersione scolastica è più consistente nel Mezzogiorno. Tra le regioni i tassi variano in modo considerevole, dal 9,6 % nel nord-est al 16,7 % nel sud.
I ragazzi hanno più probabilità delle ragazze di abbandonare la scuola prima del tempo (il 15,4 % contro l’11,3 %).

Una particolare attenzione va dedicata a quei territori che sono “rossi” anche sul piano dell’emergenza educativa, dove si rilevano i picchi più alti di dispersione scolastica, come ad esempio la Calabria, dove il numero dei dispersi è del 21,5% e dove le diseguaglianze digitali sono molto accentuate».

Si intende continuare a nascondere il sole con il dito?”

Lascia un commento